Storia dell'azienda

L'ingresso alla Nuova BertolinoI nostri ufficiIl magazzinoIl magazzinoLa spedizione

La STORIA dell'azienda

Alla fine del 1800

Il bisnonno Bertolino Antonio, mio predecessore, fu un precursore dei tempi. La difficolt� economica e l'appartenenza ad un ceto sociale non proprio dei pi� alti, fece s� che il bisogno gli aguzzasse l'ingegno: inizi� cos� con mezzi di fortuna a raccogliere qua e l� oggetti di vario genere, avuti a poco prezzo o addirittura regalati da aziende o privati perch� vecchi o inutilizzati. Dopo qualche tempo venne l'esigenza di cercare un luogo abbastanza grande per poter conservare il suo regno di cose "inservibili"; lo trov�, stipul� un contratto verbale d'acquisto e soltanto con una stretta di mano promise di onorarlo e ripagarlo con i primi guadagni. Quindi, con tanta voglia di realizzare un sogno, diede inizio alla sua nuova ed impegnativa attivit�insomma, con un po' di fortuna, cianfrusaglie su cianfrusaglie, figli su figli, cre�, nel 1927, la sua azienda specializzata nella lavorazione degli stracci, nella fabbricazione di scope di saggina e quant'altro, ovvero una vera e propria azienda di recupero, cernita e smaltimento di un po' di tutto: stracci, carta, ferro, plastica, ecc�


Ai tanti figli che ebbe (ben sette!), trasmise l'idea di creare delle aziende di settore specializzate nella raccolta di materiali riciclabili. Negli anni questo avvenne ed in particolare la Bertolino Antonio progred� attraverso la successiva gestione di due dei suoi figli, Giovanni e Piero. Oggi, la Nuova Bertolino Antonio di Bertolino Emanuele, figlio di Giovanni, continua la sua attivit�, ed a servire la propria clientela, forte dell'esperienza acquisita e maturata nel corso di 80 anni di lavoro, annoverando, tra i suoi principali clienti, aziende come: CHINOOK, FIAT, PATELEC, PININFARINA, PIRELLI, POLITECNICO, SUZUKI, TEKSID che hanno contribuito alla crescita di questa piccola azienda piemontese.